IL FILO DI ARIADNE

Quegli amici che hai e la cui amicizia hai messo alla prova, aggrappali alla tua anima con uncini d’acciaio.
(William Shakespeare)

La situazione che viviamo ai nostri giorni non è delle migliori. Certamente ci sono stati tempi più bui, più disperati, ma credo che raramente ci si sia trovati di fronte ad un clima così impregnato di incertezza. La crisi, la difficoltà di trovare e mantenere un lavoro, il non sapere se si potrà arrivare a fine mese, una politica contraddittoria e divisa, la minaccia della guerra e del terrorismo. Questa volta però non voglio parlare di eventi significativi o di temi dibattuti. Mi concentrerò su qualcosa che è parte integrante della vita di tutti noi, un valore a cui, purtroppo, molto spesso non viene più riconosciuto il rispetto che merita: l’amicizia.

Nei momenti di difficoltà, le persone a cui ci si rivolge, spesso prima ancora della famiglia, sono gli amici a noi più vicini, quelli di cui sentiamo di poterci fidare senza temere ripercussioni o giudizi superficiali. Amicizia infatti significa fiducia reciproca, tolleranza ed accettazione. Significa comprendere i bisogni dell’altro e saperli rispettare, anche quando non si è del tutto d’accordo. E’ un rapporto che implica parità e la promessa implicita di esserci sempre per l’altro, nel bene e nel male. Chi non si è mai messo nei guai per non abbandonare un amico in una situazione scomoda? O chi non si è mai messo contro l’opinione “pubblica” per difendere una persona importante?

Al giorno d’oggi forse queste domande non sono poi così scontate. I rapporti interpersonali tendono a diventare più superficiali, più dettati dalla convenienza e dalle convenzioni che da un vero sentimento che cresce con l’approfondirsi della conoscenza. Grazie a internet, ai moderni mezzi di comunicazione e alla tendenza alla globalizzazione, ogni giorno entriamo in contatto con moltissime persone con le quali a volte si è costretti a costruire un qualche tipo di relazione civile, che però molto spesso resta fragile ed effimera, senza che vi sia la possibilità di esplorarne le potenzialità.

Un altro fattore che accentua le difficoltà del creare rapporti veri e concreti è la diffidenza che, forse non a torto, molti hanno sviluppato nei confronti delle persone che li circondano. Spesso basta un unico voltafaccia, un unico tradimento per spingerci a non offrire più così facilmente la nostra fiducia a chi incontriamo sulla nostra strada. E’ un meccanismo di difesa, che può essere conscio o volontario, che si attiva per cercare di evitare situazioni dolorose simili a quelle subite in passato. Sono certa che tutti voi sapete di che cosa sto parlando. Una persona che consideravamo amica che inizia a parlarci alle spalle, o che dimostra di averci avvicinato con un secondo fine, oppure qualcuno che tradisce la nostra fiducia rivelando delle confidenze che erano state fatte e che ci mette così in difficoltà o in imbarazzo. Sono solo gli esempi più banali di quello che può succedere quando riponiamo la nostra fiducia nelle persone sbagliate.

Nonostante questo, però, vale la pena rischiare. A volte, nella vita, si è così fortunati da incrociare il cammino di persone veramente speciali, con le quali riusciamo ad aprirci veramente e a costruire un legame che continuerà a prosperare anche con il passare degli anni. Per questi incontri vale la pena sopportare tutte le delusione, le cadute, i tradimenti. Ovviamente nessuna relazione sarà sempre rosa e fiori, ma proprio perché si riescono a superare i disaccordi, i litigi, le “prove” possiamo essere sicuri che la persona che ci sta di fronte merita davvero il titolo di amico. E una volta trovata, parafrasando la citazione di Shakespeare, dobbiamo tenercela stretta, come se fosse il nostro bene più prezioso, come se la nostra vita dipendesse dalla sua presenza. Perché, se ci pensiamo bene, alla fine è proprio così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...