PILLOLE DI POLITICA: IMPEACHMENT

Il termine “impeachment” fa parte del vocabolario anglosassone e può essere tradotto in italiano come “stato d’accusa”, “imputazione”. Il vocabolo indica il caso in cui i componenti del potere esecutivo, cioè del governo, o i titolari di cariche pubbliche vengano rinviati a giudizio per aver infranto la legge nell’esercizio delle loro funzioni, ossia quando ministri o funzionari statali compiono un reato mentre sono in carica. L’impeachment si è sviluppato per la prima volta in Inghilterra per poi trovare spazio anche nel diritto statunitense. Negli Stati Uniti c’è uno speciale istituto, la Camera dei Rappresentanti, che ha il compito di discutere l’accusa ed il Senato svolge il ruolo di giudice. Coloro che vengono condannati possono subire la rimozione o la destituzione dalla carica e l’interdizione dai pubblici uffici: in pratica devono andare a casa. L’impeachment non fa parte del diritto italiano; stampa e media utilizzano il termine in modo inappropriato: di solito si intende indicare il fatto che sia stata accusata una persona che ricopre un ruolo importante. Tuttavia non c’è dubbio: il termine inglese, anche se non del tutto adatto, fa più scena. Comunque l’importante è che, nonostante la carica ricoperta, chi ha sbagliato sconti la sua pena, perché la legge deve essere davvero uguale per tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...