NON SARA’ IL SINDACO A SALVARCI!

Per festeggiare il primo anno della sua nuova amministrazione il sindaco Roberto Colleoni ha colpito, con la sua solita “lungimiranza”, dritto al cuore del nostro paese. Dopo la scuola, definita una “Casta”, ora è il turno delle associazioni, sminuite nell’ultimo numero del Calosch dal nostro primo cittadino. In sintesi, il sindaco afferma che tutte le associazioni devono cominciare a sostenere le proprie attività in modo autonomo (già lo fanno…) e senza alcun supporto da parte del comune. Curioso che tra queste associazioni il sindaco annoveri anche la scuola, scrivendo che «istituzioni come la scuola (…) che hanno da tempo avuto un sostegno economico dal Comune quale riconoscimento della loro azione sociale e educativa dovranno cominciare a pensare al proprio lavoro con le loro sole forze». Una dichiarazione che sfiora il ridicolo e che farebbe anche ridere, se la situazione non fosse così drammatica!
Tornando alle associazioni (quelle vere), il sindaco Colleoni afferma che sarà inevitabile una riduzione o addirittura una sospensione dei contributi a loro favore e che «(…) chi vorrà continuare a fare vero volontariato, dovrà mettere a disposizione, oltre al proprio tempo libero, che non costa nulla, anche le proprie risorse, ingegnandosi poi, per trovarne di nuove. Non ha più senso che il Comune metta a disposizione i mezzi e le risorse e il volontario solo il proprio tempo. E’ troppo costoso e, se mi posso permettere, anche poco cristiano». Caro sindaco, forse non le è chiara la situazione. Se si prendesse la briga di ascoltare per una volta chi lavora all’interno delle associazioni, si renderebbe subito conto che queste già vivono grazie a risorse proprie ingegnandosi per raccogliere fondi per portare avanti attività che vanno a beneficio di tutti i cittadini, soprattutto di quelli più deboli che le amministrazioni come la sua dovrebbe tutelare. Dimenticarsi delle fasce più deboli è  poco cristiano! Il suo ci sembra più un atteggiamento Calvinista, della serie “arrangiatevi”, rivolto a chi è in tutto e per tutto il vero tessuto sociale del paese di Calusco d’Adda.  Il suo totale disinteresse nei confronti delle associazioni, sintetizzato nella frase «(…) e se nessuno vorrà più farlo, pazienza!» è indice di una miopia che mostra tutti i limiti della vostra amministrazione in campo sociale. Senza le associazioni, infatti, i servizi che queste offrono graverebbero sul Comune, così come osserva il suo assessore Oriele Locatelli che, sempre sullo stesso numero del Calosch scrive: «una realtà importante del nostro bilancio è rappresentata dalle associazioni che contribuiscono a vario titolo ad aiutare i più bisognosi, gli ammalati, gli anziani, gli studenti e perchè no anche chi vuole fare dello sport sano o necessità di iniziative culturali. Quantificare in ore, tempo e denaro questa mole di lavoro porterebbe a cifre esorbitanti e certamente senza questo aiuto il nostro bilancio non starebbe in piedi». Se la sente il sindaco di assumersi questa responsabilità? Ne ha le forze e le risorse? Magari potrebbe, quale primo volontario del servizio pubblico, ricoprire il suo incarico di sindaco gratuitamente, impiegando il suo tempo libero che tanto «non costa nulla».

GDCalusco

Annunci

3 thoughts on “NON SARA’ IL SINDACO A SALVARCI!

  1. Anonimo ha detto:

    Le solite strumentazioni politicizzate

  2. Anonimo ha detto:

    Si strumentazioni…chitarra, basso e batteria…

  3. […] sia tenuta la scuola (non dimentichiamo quando gli insegnanti furono definiti una “casta” o la scuola assimilata a un’associazione che, in quanto tale, non deve richiedere contributi al comu…). Recentemente l’amministrazione non ha perso un’altra occasione per mettere in difficoltà […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...