L’AUSER SALVA IL PROGETTO DISLESSIA

Nell’ultimo consiglio comunale il sindaco Colleoni ha cercato in tutti i modi di placare le polemiche sorte sulla scuola. Tuttavia, ci troviamo costretti a ritornare su questa delicata questione che, a nostro modo di vedere, continua a non ricevere la dovuta attenzione. L’attuale amministrazione, infatti, non ha mostrato la più che minima sensibilità di fronte ad una tematica di grande impatto sociale come la dislessia.
Forse non tutti sanno che la nostra scuola pubblica, negli ultimi anni, ha promosso un progetto con l’obiettivo di aiutare tutti quegli alunni che hanno necessità di un supporto nell’apprendimento. La giunta comunale, però, ripete ininterrottamente di non essere in possesso dei fondi necessari da stanziare per queste iniziative scolastiche, al contrario di quanto promesso durante la campagna elettorale (che novità!).
Proprio quando il progetto dislessia sembrava destinato a morire, l’AUSER, una delle associazioni più importanti del nostro territorio, si è interessata al problema, finanziando il progetto con una consistente donazione. L’associazione, nonostante le continue difficoltà incontrate in questi ultimi anni come riferito dal presidente Enzo Colombo, continua a rimanere vicina alle fragilità locali e a sostenere quei progetti che non trovano (paradossalmente) il sostegno dell’Ente locale.
Questo episodio conferma, ancora una volta, come tutte quelle belle parole che sentiamo ormai da circa sei anni, sono solo vuote dichiarazioni mai seguite da fatti concreti.
GD Calusco
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...