INTERVISTA AI GIOVANI DEMOCRATICI CALUSCO

i riportiamo qui di seguito l’intervista che Luca Villa, di Calusco Chronicle, ci ha riservato sul suo blog. Che ne pensate delle nostre risposte?

INTERVISTA AI GIOVANI DEMOCRATICI

ABBIAMO INTERVISTATO I FONDATORI DEI GIOVANI DEMOCRATICI CALUSCO D’ADDA

-Partiamo subito con una domanda cattiva. La nascita di questo “movimento”, se così lo possiamo chiamare, sembra essere una mossa in vista delle elezioni. E’ così oppure c’è altro?
Assolutamente no, il nostro circolo giovanile è nato completamente all’insaputa della lista civica di centrosinistra Lineacomune. Il nostro obiettivo, in collaborazione con il Partito Democratico di Calusco d’Adda di cui siamo l’organizzazione giovanile, rimane quello di dare la possibilità ai giovani caluschesi di fare esperienza nella politica e nella società. Sicuramente, comunque, nascerà anche una stretta collaborazione con la lista civica Lineacomune.
-Dite di voler “creare un ampio campo riformista e di sinistra sul territorio di Calusco d’Adda”, ma cosa significa in realtà?
Con l’espressione “ampio campo riformista” ci riferiamo principalmente a due termini passati di moda nella politica nazionale degli ultimi anni: giovani e cultura. Queste due parole, troppo spesso equivocate e travisate, sono indispensabili per la realizzazione della società futura, anche per un paese come Calusco d’Adda. Alla fine è la buona politica a stimolare i vari ambienti alla cultura, e non c’è niente di meglio della forza dei giovani per realizzarla. Con “ampio campo di sinistra”, invece, intendiamo saper andare oltre le piccole differenze che ci dividono, unendo le nostre forze in un vasto circolo di sinistra, nel quale risvegliare idee e proposte utili alla società comune.
-Che cosa è per voi la Sinistra? E cosa dovrebbe fare la Sinistra a Calusco d’Adda?
Dando una pura definizione personale, la sinistra per noi è quella parte politica che dà valore ai diritti umani, alle differenze, alla salvaguardia dell’ambiente e alla coesione tra pensiero laico e cristiano sociale. Per quanto riguarda Calusco d’Adda, siamo dell’idea che la Sinistra abbia il compito doveroso di ridare dignità ad alcuni luoghi, soprattutto pubblici, maltratti in questi ultimi anni di amministrazione. In più, stimolare tutti i cittadini ad un dibattito e confronto politico sano e corretto, principio, dal nostro punto di vista, venuto meno in questi ultimi cinque anni con l’attuale amministrazione, con provocazioni e affronti all’ordine del giorno. Noi giovani siamo stufi di questi atteggiamenti…macchine del fango e maleducazione non riguardano la nostra idea di politica.
-Leggo che avete anche “l’intento di dimostrare ai cittadini e all’attuale amministrazione che ci sono altre realtà giovanili all’interno del nostro paese”. Ciò significa che per voi in 5 anni l’amministrazione non ha fatto nulla per i giovani?
Diciamo che le iniziative devono essere adeguate alle esigenze di tutti i giovani che risiedono sul territorio di Calusco d’Adda, non solo per una piccola parte. Nel nostro paese c’è un’eccezionale vivacità giovanile, resa anonima agli occhi della gente a causa di attività limitate e poco al passo coi tempi. Non tutti si identificano nell’oratorio o nelle associazioni filo-cattoliche, ma non per questo devono essere discriminati, come successo ad esempio al Fermento Culturale, sfrattato dall’attuale amministrazione. Le associazioni culturali laiche devono coesistere con quelle clericali, così come i circoli politici di sinistra e destra. Le diversità culturali e ideologiche rendono grande un paese, con i giovani che devono ricoprire il ruolo di attori protagonisti, lasciando loro l’opportunità di scegliere dove mettersi in gioco e trovare gli stimoli giusti.
-E nel complesso come giudicate l’operato dell’amministrazione uscente?
Un disastro, soprattutto per quanto riguarda le attività sociali. L’attuale amministrazione, prendendo a prestito la celebre espressione del filosofo Tocqueville, ha instaurato una vera e propria “tirannia della maggioranza”, chiudendo troppi spazi dedicati al sociale. Molte realtà del paese sono state chiuse perché non inquadrate politicamente con l’attuale amministrazione, comportamento a dir poco imbarazzante. Il Laboratorio Azymuth ad esempio, che si occupa di ragazzi disabili, è stato chiuso dopo ben quindici anni di attività, ma non è tutto. La scuola della musica è stata un’altra vittima illustre dell’attuale maggioranza, sfrattata dopo più di un decennio di permanenza nel nostro paese, così come il Fermento Culturale, messo al muro e costretto a chiedere asilo in altri paesi. Stessa sorte per l’associazione teatrale Chiavi Sospese. Il comitato gemellaggio, invece, è sopravvissuto solo grazie alle proprie forze, non certo in virtù dell’attuale amministrazione. Insomma, sembra proprio che le esperienze sociali e culturali in questo paese debbano essere prerogativa di pochi…
-Torniamo alle elezioni. Avete intenzione di candidarvi?
Come già detto precedentemente, il nostro obiettivo rimane quello di dare la possibilità ai giovani caluschesi di fare esperienza nella politica e nella società. Per quanto riguarda le candidature, spetta a Lineacomune costruire la squadra per le prossime elezioni. Se riterranno opportuno inserire anche qualcuno dei nostri giovani, ben venga. I giovani portano sempre con sé entusiasmo e passione, oltre che innovazione.
-Vi rendete conto che se il vostro sarà un “fuoco di paglia” saremo pronti a punzecchiarvi?
Questo è proprio l’ultimo dei nostri pensieri. Quando ti metti in gioco nella società è normale avere tutti gli occhi puntati addosso. Una cosa è certa: porteremo avanti questo progetto ogni giorno a testa alta e senza alcun tipo di ripensamento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...